FINANZAEINVESTIMENTI.IT - Il sito di informazione e analisi finanziara indipendente -

Ricerca lavoro impiegati finanziari

Autotrasportatori: riduzione dei pedaggi autostradali per l’anno 2016

Vota questo articolo
(1 Vota)

Autotrasporti riduzione pedaggiCon la Delibera del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 5 del 22.6.2017, sono state stabilite le modalità di riduzione compensata dei pedaggi autostradali:

 

1) a favore degli autotrasportatori di cose per conto terzi o per conto proprio;

2) in relazione all’anno 2016.

 

Le imprese di autotrasporto in conto terzi e quelle in conto proprio aventi titolo, interessate alle riduzioni compensate dei pedaggi relativi all’anno 2016, devono presentare un’apposita domanda:

 

  1. esclusivamente in via telematica, inserendo i dati necessari nelle apposite maschere presenti nella sezione dedicata del sito Internet del Comitato centrale per l’Albo nazionale delle persone fisiche e giuridiche che esercitano l’autotrasporto di cose per conto di terzi (www.alboautotrasporto.it);
  2. firmata in formato elettronico dal titolare, ovvero dal rappresentante legale dell’azienda o da un suo procuratore, a pena di inammissibilità.

 

Detti soggetti possono iniziare a presentare, dalle ore 9.00 del 21.08.2017, le domande in parola sulla base delle prenotazioni effettuate a partire dalle ore 9:00 del 3.7.2017 ed entro le ore 14:00 del 22.7.2017. Le domande devono essere presentate entro le ore 19.00 del 6.10.2017. Si rammenta, al riguardo cha la presentazione della domanda richiede il pagamento della marca da bollo, che va eseguito tramite bollettino postale sul c/c 4028 (specifico per l’autotrasporto). Al termine della presentazione della domanda, il richiedente deve inserire negli appositi campi gli estremi del versamento (data di effettuazione del pagamento ed identificativo dell’ufficio postale), sui quali il Comitato centrale effettuerà gli opportuni riscontri.

 

 

Premessa autotrasportatori riduzione dei pedaggi autostradali

 

Con la Delibera del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 5 del 22.6.2017 sono state stabilite le modalità di riduzione compensata dei pedaggi autostradali:

 

  • a favore degli autotrasportatori di cose per conto terzi o per conto proprio;
  • in relazione all’anno 2016.

 

Le riduzioni compensate dei pedaggi autostradali relativi all’anno 2016, come determinate dal presente provvedimento, possono essere richieste dalle seguenti imprese:

 

BENEFICIARI DELLE RIDUZIONI COMPENSATE DEI PEDAGGI AUTOSTRADALI 2016

Imprese, dalle cooperative, dai consorzi e dalle società consortili che, alla data del 31.12.2015 ovvero nel corso dell’anno 2016, risultavano iscritte all’Albo nazionale delle persone fisiche e giuridiche che esercitano l’autotrasporto di cose per conto di terzi

Imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi e dai raggruppamenti aventi sede in uno dei Paesi dell’Unione europea che, alla data del 31.12.2015 ovvero nel corso dell’anno 2016, risultavano titolari di licenza comunitaria rilasciata ai sensi del Regolamento CE n. 881 del 26.3.1992

Imprese e dai raggruppamenti aventi sede in Italia esercenti attività di autotrasporto in conto proprio che, alla data del 31.12.2015 ovvero nel corso dell’anno 2016, risultavano titolari di apposita licenza in conto proprio di cui all’art. 32 della Legge n. 298 del 6.6.1974

Imprese e dai raggruppamenti aventi sede in un altro Paese dell’Unione Europea che, alla data del 31.12.2015 ovvero nel corso dell’anno 2016, esercitavano l’attività di autotrasporto in conto proprio

 

Osserva

Le imprese, le cooperative, i consorzi e le società consortili iscritte all’Albo Nazionale dall’1.1.2016, ovvero titolari di licenza in conto proprio dall’1.1.2016, possono richiedere le riduzioni dei pedaggi per i viaggi effettuati successivamente alla data di iscrizione all’Albo ovvero dopo la data di rilascio della licenza in conto proprio.

 

 

Pedaggi autostradali interessati

 

I pedaggi autostradali interessati dalle riduzioni in esame sono quelli:

 

  • effettuati dai veicoli appartenenti alle classi B3, B4 e B5, di categoria ecologica Euro 3, Euro 4, Euro 5, Euro 6 e superiori;
  • effettuati dal 1° gennaio al 31 dicembre 2016;
  • a riscossione differita mediante fatturazione, per i quali le società concessionarie abbiano emesso fattura entro il 30.4.2017.

 

 

Ammontare delle riduzioni

 

La riduzione dei pedaggi autostradali è calcolata:

 

  • in ragione dei diversi scaglioni di fatturato globale annuo;
  • sulla base della classe ecologica (Euro) del veicolo e della relativa percentuale di riduzione.

 

Fatturato annuo

Classe veicolo

Percentuale di riduzione

 

Da 200.000,00 a 400.000,00 euro

Euro V o superiore

4%

Euro IV

3%

Euro III

2%

 

Da 400.001,00 a 1.200.000,00 euro

Euro V o superiore

6%

Euro IV

5%

Euro III

4%

 

Da 1.200.001,00 a 2.500.000,00 euro

Euro V o superiore

8%

Euro IV

7%

Euro III

6%

 

Da 2.500.001,00 a 5.000.000,00 di euro

Euro V o superiore

10%

Euro IV

9%

Euro III

7%

 

Oltre 5.000.000,00 di euro

Euro V o superiore

13%

Euro IV

11%

Euro III

9%

 

Osserva

Sono previste ulteriori riduzioni in relazione ai pedaggi effettuati nelle ore notturne, con ingresso in autostrada dopo le ore 22:00 ed entro le ore 2:00, ovvero uscita prima delle ore 6:00.

 

 

Presentazione delle domande di riduzione dei pedaggi

 

Le imprese di autotrasporto in conto terzi e quelle in conto proprio aventi titolo, interessate alle riduzioni compensate dei pedaggi relativi all’anno 2016, devono presentare un’apposita domanda:

 

  • esclusivamente in via telematica, inserendo i dati necessari nelle apposite maschere presenti nella sezione dedicata del sito Internet del Comitato centrale per l’Albo nazionale delle persone fisiche e giuridiche che esercitano l’autotrasporto di cose per conto di terzi (www.alboautotrasporto.it);
  • firmata in formato elettronico dal titolare, ovvero dal rappresentante legale dell’azienda o da un suo procuratore, a pena di inammissibilità.

 

La procedura di presentazione della domanda prevede due fasi ad intervalli temporali differiti:

 

Tempi predisposizione della domanda

 

Fase 1

Prenotazione della domanda, finalizzata all’inserimento dei dati identificativi del soggetto richiedente e dei codici cliente ad esso imputabili, come rilasciati dalla società di gestione dei pedaggi; tale fase si svolge dalle ore 9:00 del 3.7.2017 e fino alle ore 14:00 del 22.7.2017

 

Fase 2

Presentazione della domanda, finalizzata all’abbinamento dei codici cliente con i codici supporto di rilevazione dei transiti con i veicoli utilizzati per i transiti; tale fase si svolge dalle ore 9:00 del 21.8.2017 e fino alle ore 19:00 del 6.10.2017

 

 

Ai fini della compilazione della domanda, sul suddetto sito è disponibile un manuale utente.

 

Osserva

Le imprese o i consorzi di imprese di nazionalità estera, non facenti parte di cooperative, consorzi e società consortili aventi sede in Italia, ai fini del controllo delle caratteristiche dei veicoli dichiarati i cui dati non sono presenti nel CED della Motorizzazione, sono tenute ad inviare le carte di circolazione di ciascun veicolo indicato in sede di presentazione della domanda:

 

 

 

Pagamento dell’imposta di bollo e applicazione delle riduzioni

 

La presentazione della domanda richiede il pagamento della marca da bollo, che va eseguito tramite bollettino postale sul c/c 4028 (specifico per l’autotrasporto).

 

Al termine della presentazione della domanda, il richiedente deve inserire negli appositi campi gli estremi del versamento (data di effettuazione del pagamento ed identificativo dell’ufficio postale), sui quali il Comitato centrale effettuerà gli opportuni riscontri.

 

Osserva

L’impresa è tenuta a conservare la ricevuta del pagamento, per esibirla a richiesta del medesimo Comitato.

 

Le riduzioni spettanti vengono applicate da ciascuna società che gestisce i sistemi di pagamento differito dei pedaggi autostradali, sulle fatture intestate ai soggetti aventi titolo alla riduzione.

 

Le società concessionarie danno seguito ai rimborsi ai soggetti aventi titolo, secondo le modalità previste dalle convenzioni stipulate tra le stesse società ed il Comitato centrale per l’Albo nazionale degli autotrasportatori.

 

 

 

Paolo Chiari

Commercialista - Revisore Contabile

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Plus500

Copyright Finanzaeinvestimenti.it

RIPRODUZIONE RISERVATA

Il presente documento non costituisce sollecito all'investimento ma contiene informazioni ad esclusivo scopo informativo, frutto di studi e operativita' degli autori.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Filtri ricerca


La nostra Newsletter

Registrati per avere la nostra guida al trading online in formato PDF!!

I nostri autori

Chi è online

Abbiamo 77 visitatori online su F&I

E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica.

Copyright 2013 - Finanzaeinvestimenti.it

Per eventuali segnalazioni, inviare una mail all'indirizzo info@finanzaeinvestimenti.it





Avviso importante sui rischi: le opzioni, il forex o gli altri strumenti finanziari offrono grandi possibilità di profitto, ma anche molti rischi. Per questo motivo il trading non è adatto a tutti gli investitori; prima di compiere qualsiasi operazione, investimento o deposito di denaro, è necessario comprendere appieno sia le potenzialità che i rischi. Bisogna essere pienamente coscienti delle potenziali perdite, per evitare sgradevoli situazioni. Tutte le informazioni contenute su Finanzaeinvestimenti.it sono fornite a solo scopo informativo e non costituiscono sollecitazione ad investimenti di qualsiasi genere. Non siamo un broker, una banca, una società d'investimento o un intermediario finanziario e non forniamo alcun servizio finanziario, d'investimento o di trading, pertanto, non ci riteniamo responsabili per qualsiasi eventuale perdita subita dal visitarore. Inoltre, Finanzaeinvestimenti.it non garantisce dell'accuratezza o della completezza delle informazioni fornite, e non si ritiene responsabile per qualsiasi errore, omissione o imprecisione.