FINANZAEINVESTIMENTI.IT - Il sito di informazione e analisi finanziara indipendente -

Ricerca lavoro impiegati finanziari

Il nuovo ISEE per combattere l'evasione fiscale

Vota questo articolo
(0 Voti)

ISEE nuovo modelloSecondo quanto si apprende dalle indiscrezioni riportate dai principali organi di stampa, il Governo sta per varare un provvedimento che trasforma lo strumento che dal 1998 viene utilizzato per l'accesso ai servizi dello stato sociale, ossia l'ISEE.

 

Il nuovo ISEE è stato elaborato dal viceministro al Lavoro, Maria Cecilia Guerra, e comprende la possibilità di aggiornare l'ISEE per l'anno in corso e l'ampliamento degli elementi che lo compongono così da ridurre le possibilità di evasione.
La situazione economica dovrà essere il risultato dei redditi di tutti i componenti della famiglia che verranno calcolati con abbattimenti di lavoro e pensione, sottraendo gli assegni di mantenimento, deducendo una quota dei canoni di locazione, abbattendo le spese per collaboratori domestici e personale d'assistenza per individui non autosufficienti ed impostando una franchigia per le famiglie con disabili.

 

Entreranno a far parte del calcolo eventuali patrimoni immobiliari esteri, anche appartenenti a figli. La franchigia relativa all'abitazione verrà aumentata per ogni figlio successivo al secondo mentre verrà ridotta la franchigia per il patrimonio mobiliare (attualmente di 15.500 euro). Con il nuovo ISEE ogni soggetto potrà appartenere a più gruppi familiari.

 

Una novità significativa è quella dell'ISEE corrente, ossia della possibilità di aggiornare l'ISEE per l'anno in corso a seguito di importanti variazioni (es. perdita del lavoro, dipartita del capofamiglia, ecc.). Parallelamente all'introduzione del nuovo ISEE, scatteranno anche controlli a tappeto da parte della Guardia di Finanza.

 

Modello ISEE governo LettaE' stato infatti accertato che in alcune città le dichiarazioni economiche rilasciate per l'accesso alle borse di studio universitarie sono basate su dati non veritieri in più della metà dei casi. Un dato sconcertante se si pensa a quanti danni alle casse dello stato e dei cittadini davvero bisognosi possano derivare dagli egoismi e dalle pseudo furbizie di alcuni soggetti.

 

La tendenza delle politiche attuali ritiene che le tasse alte siano conseguenza diretta del grosso numero di evasori che costringono i pochi onesti a farsi carico delle spese dello Stato e di conseguenza contrastare quest'ingiustizia deve essere la direzione per ripristinare il benessere sociale.

 

Essendo l'ISEE il principale strumento nelle mani dello Stato per riconoscere le situazioni di necessità, è fondamentale che si tratti di un documento il più possibile veritiero ed attendibile. Moltissime prestazioni dipendono da questo dato, si pensi alle mense scolastiche, varie tasse, spese universitarie, diritti d'accesso a benefici di varia natura, servizi sanitari, ecc.
Dipendono dal calcolo ISEE anche le rateizzazioni di Equitalia, le tariffe comunali ed il costi del trasporto pubblico.

 

 

 

Vincenzo Colonna
Analista finanziario
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Plus500

Copyright Finanzaeinvestimenti.it

RIPRODUZIONE RISERVATA

Il presente documento non costituisce sollecito all'investimento ma contiene informazioni ad esclusivo scopo informativo, frutto di studi e operativita' degli autori.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Filtri ricerca


La nostra Newsletter

Registrati per avere la nostra guida al trading online in formato PDF!!

I nostri autori

Chi è online

Abbiamo 48 visitatori online su F&I

E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica.

Copyright 2013 - Finanzaeinvestimenti.it

Per eventuali segnalazioni, inviare una mail all'indirizzo info@finanzaeinvestimenti.it





Avviso importante sui rischi: le opzioni, il forex o gli altri strumenti finanziari offrono grandi possibilità di profitto, ma anche molti rischi. Per questo motivo il trading non è adatto a tutti gli investitori; prima di compiere qualsiasi operazione, investimento o deposito di denaro, è necessario comprendere appieno sia le potenzialità che i rischi. Bisogna essere pienamente coscienti delle potenziali perdite, per evitare sgradevoli situazioni. Tutte le informazioni contenute su Finanzaeinvestimenti.it sono fornite a solo scopo informativo e non costituiscono sollecitazione ad investimenti di qualsiasi genere. Non siamo un broker, una banca, una società d'investimento o un intermediario finanziario e non forniamo alcun servizio finanziario, d'investimento o di trading, pertanto, non ci riteniamo responsabili per qualsiasi eventuale perdita subita dal visitarore. Inoltre, Finanzaeinvestimenti.it non garantisce dell'accuratezza o della completezza delle informazioni fornite, e non si ritiene responsabile per qualsiasi errore, omissione o imprecisione.