FINANZAEINVESTIMENTI.IT - Il sito di informazione e analisi finanziara indipendente -

Ricerca lavoro impiegati finanziari

La nuova tendenza del mercato: investire sulle Commodity del Settore Agricolo

Vota questo articolo
(2 Voti)

Campi coltivazioni soia e maisIl mercato finanziario ha abituato i propri utenti a grandi certezze, titoli forti che sostengono il mercato, ma anche a consistenti volatilità.

 

E’ questo il caso, per esempio, dei titoli agricoli come la soia ed il mais. Se fino a qualche mese fa si poteva dar per certo che i prezzi di questi titoli si tenessero sempre bassi, da un paio di mesi il mercato si è fatto davvero incandescente e tutti i traders professionisti si sono dovuti interessare a questo tipo di asset.

 

Il mercato della soia e dei cereali ha subito un’improvvisa inversione di marcia, con crescenti investimenti che giungevano da ogni parte del mondo e che hanno condotto ad un vero e proprio record senza precedenti. Se nel 2009 questi stessi titoli avevano raggiunto il minimo storico, si è registrato un incremento del 20% circa. Questa svolta, a carattere principalmente speculativo, si è concentrata in particolar modo sui mercati americani.

 

Investendo su questo settore occorre inoltre considerare la variabilità delle condizioni atmosferiche ed i possibili imprevisti che possono mettere in difficoltà il raccolto ed influenzarne il valore di mercato. Il valore del titolo dipenderà inoltre dal prezzo al quale un dato prodotto viene commercializzato in ogni parte del mondo, fattori questi molto variabili e non sempre prevedibili ma che possono garantire grossi guadagni a fronte di piccoli investimenti.

 

In un portafogli di investimenti sufficientemente diversificato non si devono dunque far mancare i titoli tratti dal settore agricolo e quelli legati ad esso. 

 

Esistono diverse piattaforme per fare trading sulle materie prime, le commodities, ed è importante concentrare le proprie attenzioni su titoli da investimenti soft, come mais, soia, zucchero, caffè e grano, tutti caratterizzati da spread ridotti e leve generose (generalmente con rapporto 50:1).

 

Il mercato delle commodity del settore agricolo riguarda principalmente:

  • Mais, utilizzato per diversi tipi di lavorazioni, il cui valore è misurato in bushel.
  • Soia, le tendenze alimentari degli ultimi anni hanno caratterizzato un incremento di questo titolo, anch’esso misurato in bushel.
  • Grano, mercato fortemente radicato negli Stati Uniti e fondamentale per l’alimentazione.
  • Caffè, uno dei principali titoli del Sud Africa, viene commercializzato in centesimi per pound.
  • Zucchero, è una delle commodity in crescita e maggiormente attive, anch’esso commercializzato in centesimi per pound.
  • Cotone, soprattutto di produzione sud Americana, ha un valore calcolato in centesimi per pound.
  • Cacao, si gestisce a tonnellate e viene prodotto in diversi paesi.

 

Questi titoli sono i principali da tenere sott’occhio ma di certo la bravura sarà data dalla capacità di intuire le nuove tendenze in atto.

 

 

 

Alessandro Scorrano
Redazione FinanzaeInvestimenti.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Plus500

Copyright Finanzaeinvestimenti.it

RIPRODUZIONE RISERVATA

Il presente documento non costituisce sollecito all'investimento ma contiene informazioni ad esclusivo scopo informativo, frutto di studi e operativita' degli autori.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Filtri ricerca


La nostra Newsletter

Registrati per avere la nostra guida al trading online in formato PDF!!

I nostri autori

Chi è online

Abbiamo 61 visitatori online su F&I

E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica.

Copyright 2013 - Finanzaeinvestimenti.it

Per eventuali segnalazioni, inviare una mail all'indirizzo info@finanzaeinvestimenti.it





Avviso importante sui rischi: le opzioni, il forex o gli altri strumenti finanziari offrono grandi possibilità di profitto, ma anche molti rischi. Per questo motivo il trading non è adatto a tutti gli investitori; prima di compiere qualsiasi operazione, investimento o deposito di denaro, è necessario comprendere appieno sia le potenzialità che i rischi. Bisogna essere pienamente coscienti delle potenziali perdite, per evitare sgradevoli situazioni. Tutte le informazioni contenute su Finanzaeinvestimenti.it sono fornite a solo scopo informativo e non costituiscono sollecitazione ad investimenti di qualsiasi genere. Non siamo un broker, una banca, una società d'investimento o un intermediario finanziario e non forniamo alcun servizio finanziario, d'investimento o di trading, pertanto, non ci riteniamo responsabili per qualsiasi eventuale perdita subita dal visitarore. Inoltre, Finanzaeinvestimenti.it non garantisce dell'accuratezza o della completezza delle informazioni fornite, e non si ritiene responsabile per qualsiasi errore, omissione o imprecisione.