FINANZAEINVESTIMENTI.IT - Il sito di informazione e analisi finanziara indipendente -

Ricerca lavoro impiegati finanziari

Banco diamanti: il fiorente mercato delle pietre preziose

Vota questo articolo
(1 Vota)

Valutazione prezzo diamanteUn diamante è per sempre, finché non lo vendi. Lo sanno bene gli addetti del Banco Diamanti che vanta un team di specialisti nella valutazione dei diamanti, capaci di offrire consulenza e professionalità a chiunque desideri approcciare questo mercato, vendendo o acquistando diamanti.

 

Al giorno d’oggi, in un mercato in cui le oscillazioni dei titoli azionari sembrano essere repentine ed imprevedibili, il diamante costituisce un fruttuoso investimento, scelto sempre più. Il punto di forza di questo tipo di investimenti, risiede nel fatto che i diamanti sono assolutamente esenti dall’inflazione, non perdono mai valore e non risentono delle variazioni di borsa. Nemmeno gli eventi storico-politici intaccano in qualche modo il valore delle pietre preziose e questo fa si possano essere considerati una scelta solida e lungimirante.

 

Se è vero che il diamante non perde mai di valore, va sottolineato che tende a crescere, solitamente di almeno un punto/un punto e mezzo, e che gli stessi criteri di valutazione sono applicati in tutto il mondo. Queste valutazioni universali si fondano sul cosiddetto criterio delle 4C ossia Carato (peso), Colore, Clarity (purezza) e Cut (taglio). Qualità del bianco, grandezza, levigatura, simmetria e proporzioni, sono i fattori essenziali cha fanno lievitare la quotazione del diamante.

 

Il mercato dei diamanti usati è non meno fiorente di quelli nuovi. Generalmente la valutazione  va da 1/3 a 1/6 del prezzo originale di vendita al dettaglio. I fattori che incidono sul prezzo di vendita dei diamanti sono vari. In Italia molto pesante è la tassazione, con IVA (attuale) al 22% che fa lievitare già di per sé i prezzi.

 

Non meno rilevanti sono i costi del personale, le spese di transazione bancaria, gli investimenti di marketing ed il mark-up. Al momento della vendita di un diamante si dovrà valutare lo stato di conservazione della pietra. Pur essendo, infatti, uno dei materiali più resistenti al mondo, un uso quotidiano può intaccare dei punti di fragilità, andando a comprometterne il valore.

 

Il gusto e la moda, sono cambiati nel corso dei decenni, ed è per questo che un diamante acquistato 50 anni fa, potrebbe richiedere un ritaglio per adattarsi alla sensibilità moderna. Ovviamente, questa operazione può compromettere il peso, la caratura, e conseguentemente incidere in maniera trasversale sul valore oggettivo del diamante. 

 

 

 

Alessandro Scorrano
Redazione FinanzaeInvestimenti.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Plus500

Copyright Finanzaeinvestimenti.it

RIPRODUZIONE RISERVATA

Il presente documento non costituisce sollecito all'investimento ma contiene informazioni ad esclusivo scopo informativo, frutto di studi e operativita' degli autori.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Filtri ricerca


La nostra Newsletter

Registrati per avere la nostra guida al trading online in formato PDF!!

I nostri autori

Chi è online

Abbiamo 74 visitatori online su F&I

E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica.

Copyright 2013 - Finanzaeinvestimenti.it

Per eventuali segnalazioni, inviare una mail all'indirizzo info@finanzaeinvestimenti.it





Avviso importante sui rischi: le opzioni, il forex o gli altri strumenti finanziari offrono grandi possibilità di profitto, ma anche molti rischi. Per questo motivo il trading non è adatto a tutti gli investitori; prima di compiere qualsiasi operazione, investimento o deposito di denaro, è necessario comprendere appieno sia le potenzialità che i rischi. Bisogna essere pienamente coscienti delle potenziali perdite, per evitare sgradevoli situazioni. Tutte le informazioni contenute su Finanzaeinvestimenti.it sono fornite a solo scopo informativo e non costituiscono sollecitazione ad investimenti di qualsiasi genere. Non siamo un broker, una banca, una società d'investimento o un intermediario finanziario e non forniamo alcun servizio finanziario, d'investimento o di trading, pertanto, non ci riteniamo responsabili per qualsiasi eventuale perdita subita dal visitarore. Inoltre, Finanzaeinvestimenti.it non garantisce dell'accuratezza o della completezza delle informazioni fornite, e non si ritiene responsabile per qualsiasi errore, omissione o imprecisione.